Domenico a 27 anni diventa Agente sportivo

 In News

Domenico Esposito è uno dei pochi Agenti sportivi ad aver superato le due prove previste dalla FIGC. Per prepararsi all’esame, a settembre 2018 ha frequentato il nostro corso per Procuratore Sportivo.

Di seguito la sua testimonianza sull’esperienza vissuta con noi.

Come nasce l’idea di diventare Agente sportivo?

L’idea nasce dalla convergenza tra la mia passione più grande, vale a dire quella per il calcio sia praticato che osservato, e il mio percorso professionale. Poco più di un anno fa ho conseguito la laurea in giurisprudenza ed a pochi mesi da quel giorno ho pensato che probabilmente questa potrebbe essere la strada giusta per me.

Quanto è stata utile la preparazione del nostro corso per il superamento delle prove?

In seguito alla deregulation e poi alla seguente reintroduzione dell’esame abilitativo, il Coni e la Figc hanno più volte riservato delle sorprese circa gli argomenti d’esame, ma sicuramente il contributo dell’avvocato Giordano è stato importante per la chiarezza espositiva che ha caratterizzato le sue lezioni.

Come ti sei trovato con i docenti e con tutta l’organizzazione di Istituti Professionali?

L’organizzazione di Istituti Professionali sicuramente rispecchia il loro nome. Ho conosciuto persone serie che sanno il fatto loro. L’avvocato Giordano, ripeto, riesce a trasmettere concetti non banali con grande semplicità, e gli altri docenti riescono a trasmettere in modo ” confidenziale ” il fascino ma anche le insidie di questo lavoro.

Consiglieresti il corso a chi vuole intraprendere la tua stessa carriera?

Consiglierei questo corso a chi vuole approcciarsi al diritto sportivo e quindi conoscere l’articolata normativa Figc e FIFA. La possibilità di avere contatti con persone che sono riuscite a percorrere una strada vincente in questo lavoro è inoltre un plus da non sottovalutare.

Quali sono le differenze e le principali difficoltà delle due prove della FIGC?

Le difficoltà delle prove sono molteplici: l’esame Coni richiede anche una buona conoscenza del diritto privato e amministrativo, materie non semplici soprattutto per chi non ha studiato diritto all’università. Per quanto riguarda l’esame figc la difficoltà sta nel fatto che sono concessi solo 3 errori nell’ambito della prova scritta, per cui il margine è molto basso, e i risultati del recente esame ne sono la chiara dimostrazione. Consiglio di studiare la normativa e non sottovalutare i vari argomenti.

Ora che sei Agente sportivo, quali sono i tuoi progetti per il futuro?

Il sogno di essere procuratore sportivo è ancora tutto da coltivare, sono giovane e so benissimo delle grandi difficoltà presenti in questo mondo. Il mio progetto iniziale è quello di ampliare la rete di contatti e avvicinarmi a qualche agenzia con degli agenti esperti che possano guidarmi. Inizialmente credo che sia questa la strada più razionale. Educazione e rispetto devono caratterizzare la mia carriera. Sono pronto ad addentrarmi definitivamente in questo mondo.

Post recenti

Leave a Comment

intervista lorenzo mentini sport business academy
it Italian
ar Arabiczh-CN Chinese (Simplified)nl Dutchen Englishfr Frenchde Germanit Italianpt Portugueseru Russianes Spanish